Discussione:
Chi di voi ha fatto shopping in centro in questi giorni?
(troppo vecchio per rispondere)
Uno Qualunque
2005-09-03 15:43:35 UTC
Permalink
NEW YORKContestato lo shopping di Condoleezza «Come osa comprare scarpe di
lusso?»

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

NEW YORK - L'uragano Katrina sta procurando non pochi guai al segretario di
Stato Condoleezza Rice. In vacanza a New York (la città più democratica
d'America) per il ponte del Labor day , la Rice è stata attaccata da una
cliente mentre faceva shopping nel lussuoso negozio di Salvatore Ferragamo
sulla Quinta Strada. «Come osa comperare scarpe, quando migliaia di persone
stanno morendo o hanno perso la loro casa?», l'ha assalita una donna,
prontamente allontanata dagli agenti del servizio segreto.
Il giorno prima la Rice era stata fischiata dal pubblico di un teatro di
Broadway dopo una performance di «Spamalot», il musical dei Monty Python
allo Shubert Theater. «La coincidenza della vacanza del segretario di Stato
con la risposta inadeguata dell'amministrazione Bush alla tragedia
dell'uragano», maligna il Daily News , «ha rafforzato l'impressione data
dal presidente di suonare la cetra mentre Roma brucia».
Ma se i politici dormono, le star non stanno a guardare. Il primo telethon
di un'ora, «A Concert for Hurricane Relief», sarà trasmesso venerdì dalla
Nbc , con cantanti originari delle zone del disastro _ da Harry Connick
jr a Tim McGraw a Wynton Marsalis - e la partecipazione di ospiti
d'eccezione quali l'attore Leonardo di Caprio. Il 10 settembre un altro
show per la raccolta di fondi sarà trasmesso su Mtv e altre due reti via
cavo della Viacom : fra gli artisti sono attesi Ludacris, Green Day,
Usher e Alicia Keys.

A. Far.

http://www.corriere.it/edicola/index.jsp?path=COMMENTI&doc=CEN
Tom Joad
2005-09-03 16:01:45 UTC
Permalink
Post by Uno Qualunque
NEW YORKContestato lo shopping di Condoleezza «Come osa comprare scarpe di
lusso?»
Praticamente il ciuco che dà di somaro all'asino; che ganzo!
Ma vadano affanculo loro e le botteghe dei cenciai...!
Uno Qualunque
2005-09-03 16:32:00 UTC
Permalink
Post by Tom Joad
Praticamente il ciuco che dà di somaro all'asino; che ganzo!
in effetti non ci avevo pensato: pienamente d'accordo con te.
pecora nera
2005-09-11 08:21:13 UTC
Permalink
Ciao, io zono Alessandro Saitta di 36 anni a Follonica, in via Cassarello,
131.(Puoi leggere la mia presentazione riassunta nei suoi principi salienti,
a http://tinyurl.com/db482 .Vieni a visitare il sito di Joe Natta/il
CANTORE della MERDA a http://www.joenatta.com e scarica le sue
canzoni/video.
Pensiero del 7 Agosto 2005: 'La privacy'.

E' difficile che nessuno si sia accorto del putiferio scatenato in questi
giorni riguardo alle intercettazioni telefoniche a Fazio e sua moglie. E'
sceso in campo esprimendo la sua opinione anche il nostro amatissimo premier
Silvio Berlusconi, dicendo che esse siano inammissibili in un paese
democratico e civile... Mah... Io avrei dei sinceri dubbi...Il bello è che
in massima parte ha trovato l'accordo di tutto il mondo politico.
Facciamo qualche racionamento saittiano. Iniziamo col prentere il fatto che
sia scorretto pubblicare su di una testata ciornalistica il contenuto di SMS
romantici fra marito e moglie, in quanto ne perturberebbe l'intimità. Un
marito prova vergogna se si fa sentire ta tutti mentre tice 'ti amo' alla
propria moglie? E' un comportamento che rende deboli? Sono perfettamente
d'accordo, ma allora tu non dirlo e conseguentemente non ti lamenterai se
qualcuno intercetterà la tua telefonata. (E' la medesima cosa del
salvaguardare i diritti di privacy di un criminale che non vuole il suo nome
pubblicato sul giornale, in quanto se non avesse commesso nessun reato, lui
non avrebbe neppure corso il rischio di andarci... Io invece proporrei lo
'sputtanamento' totale su radio-tv e varie testate giornalistiche per chi
commette reati, e forse sarebbe un ottimo deterrente in quanto la gente
saprebbe come salvaguardarsi da tipi pericolosi).
Io sono sempre stato del parere che chi tiene molto alla privacy (o solo a
mantenere dei segreti) abbia la coscienza sporca. Infatti dato che io
ritengo di avere la coscienza pulitissima e immacolata (può parlare male di
me solo qualche testa di CAZZO, ma non me importa una SEGA :) ed infatti è
stato solo quello il motivo principale della fase in cui ho fatto conoscere
tutto di me, e cioè per far vedere che non c'era niente nella mia vita di
cui mi vergognassi (neppure della mia disabilità motoria). Purtroppo anche
quella volta ci sono stati molti invidiosi, che per non amettere che loro
per primi fossero quelli che si vergognavano di loro stessi, dicevano che io
fossi un coglione per l'aver fatto conoscere il mio vero nome e cognome,
indirizzo, cellulare, ecc., a tutta internet... Che cosa avrebbero potuto
farci di tanto dannoso? In realtà niente in quanto quella era solo una scusa
per motivare agli occhi della massa, che loro erano furbi, mentre in realtà
facevano parte del 90% della gente che affolla Internet: Gente senza palle
che si nasconde dietro ad un monitor, ma non lo ammette! Io, appunto, sono
diverso: In Rete tutti salvarguardano la propria riservatezza (coscienza
sporca?). Io invece pubblicai sui miei siti: la carta d'identità, le mie
foto (pubblicai anche mie foto nudo, ma non perché fossi un esibizionista e
provassi piacere nel far vetere il mio CAZZO in giro, anzi solo perché pur
non essendo un superdotato (ho un CAZZO che rientra nella misura media
europea che va da 13 a 15 cm), volevo divertirmi nel vedere quanti avessero
delle manie di grandezza nel dire che ce l'avevo piccino. Qualche scherzo
della natura capita ogni tanto, ma sarebbero stati troppi i superdotati! Poi
siamo veramente sicuri che l'essere superdotati sia una fortuna? Se trombare
è uno dei tuoi massimi piaceri della vita, e se ritieni che alle donne
piacciano i CAZZONI, forse è una fortuna... Però innanzitutto alcune donne
hanno paura di CAZZI troppo grossi... Inoltre più un CAZZO è crosso, meno
esso è turgido (ed il piacere sessuale dell'organo deriva dalla sua
turgidità e non dalle dimensioni. Tranne il caso delle FICHE slabbrate,
troppo aperte perchè hanno preso troppi CAZZI, allora in quel caso un
superdotato è utile). Comunque, qualsiasi sia il caso, nel piacere alle
donne lo si prende sempre in CULO, dato che poi TROMBARE ti inguaia sempre.
Nel caso che tu abbia solo rapporti occasionali, non ti si incasina la vita
con responsabilità, doveri ed impegni, ma sarai sempre sottoposto a:
- Spentere soldi: sia nel caso che tu vada a puttane o che tu debba andare
a rimorchiare in discoteca. Per riuscire a fare colpo in quegli ambienti
devi vestirti bene, avere la bella macchina e la bella casa. Le donne
vogliono molti regali. Le donne vogliono andare in giro e la benzina costa.
Alle donne piacciono i lussi e la bella vita e quelle cose costano. In
definitva se tu vuoi avere soldi da spendere per le donne, devi farti un
cran CULO a lavoro. No, grazie :);
- Malattie cutanee: Nei rapporti occasionali (con un partner conosciuto la
sera stessa, per esempio) non si può sapere a chi ti strofinerai. Tuttavia
dandoti quella TROMBATINA occasionale un po' di piacere, tu non riuscirai a
farne a meno (il sesso è una droga che da assuefazione) e prima o poi
qualcosa ti beccherai, dovendo spendere anche altri soldi dal dermatologo;
- Malattie veneree o AIDS: Il ragionamento è identico nella prima parte a
quello relativo alle malattie cutanee, se non con la differenza che si dovrà
fare riferimento ad un medico , o nei casi estremi nel mettere a rischio la
propria vita;
- Contatto sociale forzato: Se vuoi avere una vasta scelta di TOPA, sarai
costretto a frequentare luoghi molto affollati ed a sopportare chiunque ti
sia vicino (teste di CAZZO comprese), senza poter scegliere;
- Varie ed eventuali;
In altri casi, invece, in cui quel sentimento terreno chiamato amore
(opportunismo), ti abbia portato a TROMBARE una donna, a metterla incinta,
sposarla, metter sù famiglia, comprarti la casa, la macchina, mandare tuo
figlio a scuola, separarti, mantenere tua moglie, mantenere tuo figlio,
mantenere l'amante perché non sai stare solo (ti serve chi lava, stira,
cuce, pulisce, cucina e TROMBA :), mi sembra che la tua vita si sia
incasinata abbastanza, essendo tu costretto a lavorare come un mulo.
Sono uscito un po' dal soggetto iniziale del pensiero, ma ciò è una
caratteristica peculiare dei mie pensieri. Rientriamo nei ranghi. Torniamo a
parlare un po' di privacy...
Hanno voluto dire che sia un reato fare le foto con l'autovelox, nel caso
che il conducente sia in auto con l'amante segreta... Mi sembra che in
Italia non sia consentita la poligamia, quindi perché si dovrebbe
nascondere questa cosa ad una moglie? Oltretutto se il guidatore non
superasse il limite di velocità, la foto non verrebbe scattata... Invece
inaspriamo la pena appunto, facendo vedere la foto alla moglie, così il
conducente adultero avrà un freno in più per non superare il limite... Uno
che va troppo veloce è un pericolo per gli altri, ed invece qui si pensa
nona protegbgere gli altri, ma a salvaguardare la pace coniugale di una
coppia... (Società marcia... Lo dico sempre che lo Stato vi prende tutti per
culo, fingendo di proteggervi). Hanno detto che sia un reato fare le foto
col 'telefonino' quando il soggetto non se lo aspetta (per esempio, mentre
un o si sta scaccolando) e poi pubblicarle sul web... Io dico: Tu non
scaccolarti e nessuno ti fotograferà!).
In conclusione la privacy serve solo a non far vedere chi è che si comporta
a CAZZO.
E come mai tutto il mondo politico è indignato? Perché se non si tutela di
più la riservatezza, tutti i cittadini faranno come il Saitta e capiranno
che chi ci amministra in realtà ci prende per il CULO bene bene, ecco come
mai le conversazioni personali devono rimanere segrete... Pensate forse che
non ci siano mai state tangenti, accordi sotterranei, mosse sleali,
appropriazione di denaro pubblico, ecc.? Certo che sì, e dovranno continuare
ad esserci, ma il popolo non deve saperlo...VIVA LA PRIVACY!
Se neanche voi volete essere dei deboli che si fanno amministrare dagli
altri, per poi lamentarsi quando qualcosa non va per il verso giusto, fate
come il Saitta, mandando in CULO tutti e facendo l'EREMITA.


Alessandro Saitta

Pensiero del 4 Settembre: Le leggi, norme e regole.

L'ho già accennato in passato: le regole vengono fatte dai più deboli che
temono di essere schiacciati, in campo economico o materiale, dato che non
hanno cervello.

Per esempio la giustizia legale non servirebbe esattamente ad un CAZZO se la
gente avesse un pochinino di cervello nella testa bacata che si ritrova. Ma
poniamo degli esempi pratici:

- Rapine, furti, sequestri e omicidi: Per non farsi rapinare e uccidere
basta non farsi avvicinare gente sconosciuta. Se hai un lavoro a contatto
col pubblico incassando molti soldi, e ti derubano ti sta bene, dato che
volevi approfittarti dei bisogni altrui guadagnando su di essi... Inoltre i
soldi non servono a niente, quindi se tu ti accontentassi del cibo per
mangiare (e quindi non avessi soldi che ti avanzano) non ti potrebbew
derubare nessuno. Invece le persone stolte vogliono avere la casa (e se non
hanno i soldi necessari aprono un mutuo, avendo quella scadenza fissa da
pagare per una ventina d'anni), la macchina (da pagare a rate, altra
scadenza fissa), le bollette... Le persone stolte si sentono realizzate
procreando (che è una punizione divina, ma oggi la nascita di un figlio è
diventato un lieto evento... Mah...), e poi dovendo spendere per allevare
dei BURATTINI ad immagine e somiglianza dei propri genitori (che vogliono
studiare, per costruirsi una carriera, un buon lavoro e conseguentemente con
un buono stipendio poter soddisfare tutti i vizi e voglie... Quello
significa sentirsi realizzato per un BURATTINO... Lo scopo della vita per
un BURATTINO è solo quello di appagare le proprie voglie, quindi lavora
tutto l'anno per andare in vacanza 3 mesi [e dopo la vacanza soffre di
sindrome da rientro], oppure lavora per poter fare viaggi all'estero e
magari perire in un incidente, attentato o disastro naturale... La vita è
già abbastanza complicata di suo e pertanto la cosa più intelligente da fare
è quella di trovare il modo di stare tranquilli, evitando di stressarsi a
lavoro e in viaggi.... A me personalme i viaggi stressano... 'Andate,
andate... Sapete quando partite, ma non quando (e se) tornate'). Ma le
persone STOLTE hanno bisogno di lavorare, altrimenti non possono togliersi
le soddisfazioni per cui vivono (senza i vizi cosa vivono a fare?), ed in
aggiunta si fanno prendere per il CULO da chi dice che senza gente che
lavora il mondo finirebbe. Non finirebbe un CAZZO niente... Si imparerebbe
solo a fare a meno di molte CAZZATE che oggi ci sembrano indispensabili. Se
nel Mondo non esistessero i soldi finirebbero tutti i furti i crimini e le
guerre: DOVETE TORNARE AL BARATTO!

- Codice della Strada: Lo stato vi tutela e vi protegge, prendendovi per il
culo come al solito. Fa pattugliare le strade dalle dalle Forze dell'Ordine,
che per primo non riusciranno mai a punire tutti quelli che infrangono le
regole mettendo a repentaglio la vita altrui oltre alla propria, inoltre
dette Forze dell'Ordine le dovete finanziare voi con le tasse. Se lo Stato
volesse veramente proteggere i cittadini dagli incidenti automobilistici,
dovrebbe vietare la commercializzazione di auto che facciano più di 30
km/ora, per eliminare gli incidenti su rotaia, dovrebbe far circolare i
treni a massimo 30 km/ora (altro che alta velocità!), chiudere tutti gli
aeroporti e vietare il traffico nautico a chi non sa nuotare. Anche nel
caso dei trasporti comunque, anche se lo Stato non prende provvedimenti
efficienti, un modo utile per evitare i problemi esiste: Girando in auto
solo in città (non avvicinandosi mai troppo agli altri mezzi, tranne che in
parcheggio), e non viaggiare fuori città in assoluto... Certo ora in molti
diranno: Tu hai paura di tutto! Arriverai alla vecchiaia rimpiangendo di non
esserti goduto niente! Può darsi, ma di sicuro se arriverò alla vecchiaia
(non si può essere certi di niente) ci arriverò tranquillo non essendomi
stressato affatto... Tanto anche se te la sei goduta al massimo la vita,
dovrai sempre morire :) , quindi tu morirai stressato e io no (Oltretutto
per ottenere i piaceri bisogna provare dolore e/o sopportazione, tanto più
che anche il piacere più intenso quando diventa routine , non soddisfa
più... Quindi per una pura condizione psicologica (quale è il piacere)* vale
la pena di stressarsi tanto?

* Per gli analfabeti che possono pensare che io abbia dimenticato il punto
interrogativo, debbo precisare che quella è una affermazione e non una
domanda.

- Conflitto d'interesse. Quando uno si trova a capo di una istituzione ed
anche di una sua società da lui gestita, si dice che ci sia conflitto
d'interesse, per il motivo che lui potrebbe favorire la propria società...
Ma cosa succederebbe di tanto disastroso se la favorisse? Se la gente
ragionasse come me, non potrebbe succedere niente di catastrofico, dato che
se la sua società riuscisse a guadagnare di più tramite atti cosiddetti
illeciti, sarei contento per lui se non riuscendo a vivere senza molti
soldi, trovasse il modo di ottenerli. Ma invece la PLEBE si adira subito
del fatto che lui abbia guadagnato più di lei (anche se magari poco prima
stava dicendo che i soldi non sono importanti).

- Appropriazione indebita di denaro pubblico (derivante dalle tasse). Chi
non vuole che qualcuno si avvantaggi di esso, smetta di acquistare beni per
cui dover pagare tasse.

- Tangenti, corruzione, concussioni, aggiotaggio: Se uno si 'compra' degli
appalti o concorsi la cui vincita dovrebbe essere legata al merito, è solo
perché ciò gli viene permesso e trova gente che ha bisogno di lui e dei
suoi soldi. Il Saitta non se lo può comprare nessuno e non ha neppure
bisogno di comprare altri, dato che lui sa ottenersi autonomamente ciò che
gli serve (e gli serve molto poco).

- Diritto alla privacy: Se uno se ne sta per i CAZZI suoi non ha bisogno di
nessuna legge che tuteli la sua riservatezza. Al contrario se uno caca per
la strada e una persona gli fa la foto col telefonino e la mtte in Rete, è
stato il cacatore che ha dato l'opportunità di fare la foto al riprenditore.

- Per qualunque tipo di litigio, reato, crimine, azione illecita,
maleducazione, scortesia, rutti, scuregge, sputi, pidocchi, pulci, malattie,
alito puzzolente, fumatori, pirati della strada, puttane, figli di puttana,
ladri, boss mafiosi, ecc. esiste un modo molto semplice per evitare ogni
cosa che non ci aggrada, senza bisogno di regole che ci proteggano (e che
non potranno mai farlo al 100%), stare lontano dalla gente e non dare
confidenza agli sconosciuti. I ladri, gli stronzi, i criminali e le persone
cattive in generale non esistono... Esistono solo le persone alle quali
piace prenderlo dentro il CULO senza vaselina.


Domande risposte del 5 Settembre:

- Pur ribadendo che la solidarietà nei confronti delle terre disastrate da
qualche evento naturale, mi sembra solo il modo molto arguto di molte
aziende di far soldi (sempre per il motivo delle soddisfazioni), però chissà
come mai tutta l'Europa si è mobilitata per fornire gli aiuti delle
popolazioni asiatiche colpite dallo Tsunami, ed invece non si sta muovendo
per New Orleans? Semplice. Perché gli aiuti verso l'Asia sarebbero rientrati
col lavoro delle ditte europee incaricate della ricostruzione, mentre in
questo caso le ditte che devono provvedere alla ricostruzione sono
americane. Quindi perché arricchire le ditte americane? Un po' di
antiamericanismo non fa mai male. D'altronde cosa CAZZO importa di aiutare
le persone se poi non ne ricaviamo profitto (chiamasi anche opportunismo,
altro che solidarietà... Chiamiamo le cose col loro nome);

- C'era chi pensava che facendomi chiudere i siti, io non avessi più niente
da spammare? I siti erano nati solo per il fatto che su IRCnet sarebbe stato
materialmente impossibile inviare dei messaggi tanto lunghi quanto il
presente. Poi avendo il sito, finivo per riempirlo con una marea di cazzate
inutili (che in realtà servivano solo a provocare (ad esempio i comunisti)
e/o attrarre gente e facendo parlare di me). Inoltre i messaggi su IRCnet
avevano una durata limitata a pochi secondi (invece il sito rimaneva
visibile). Purtroppo però la gente si soffermava solo su quanto fossero
divertenti video, canzoni e/o i pensieri , mentre il succo era altro.
Esisteva anche chi traeva soddisfazione dal criticare le CAZZATE che
scrivevo, filmavo o giravo, forse perché credeva che io me ne vantassi.
C'era chi criticava la costruzione dei miei siti, pensando che io me ne
fossi appagato (evidentemente il criticatore era un abile webmaster e se ne
vantava) ma a me non è mai importato un CAZZO di saper costruire i siti
(dato che so di essere un maiale come webmaster) e neppure sono una
marionetta che spende tempo e/o soldi per frequentare corsi di formazione.
Esisteva anche chi pensava che io pubblicassi le mie foto dato che mi
reputavo un adone e cercassi donne... Lo ripeto: io sono un SEGAIOLO e delle
donne da TROMBARE non me ne FOTTE UNA SEGA, è prettamente inutile che voi mi
diciate che sono brutto, tanto io mi sento bellissimo lo stesso :). Comunque
ora che mi sono definitivamente stabilito su Usenet, non ho più bisogno si
un sito dispersivo (pieno di CAZZATE distraenti).

Sei un fan del Saitta? Sei un suo denigratore/oppositore/criticatore? Lui
avrà piacere di rispondere ai tuoi
apprezzamenti/quesiti/dubbi/critiche/perplessità/curiosità, se tu gli
scriverai tramite posta ordinaria a:
Alessandro Saitta - via Cassarello, 131 - 58022 - Follonica(GR). (Gli
interventi ricevuti saranno poi trascritti e diffusi su Usenet con le mie
risposte).




Fine.

Alessandro Saitta
Via Cassarello, 131
58022-Follonica(GR)
Tel. 338 7527570


Ciao, io zono Alessandro Saitta di 36 anni a Follonica, in via Cassarello,
131.(Puoi leggere la mia presentazione riassunta nei suoi principi salienti,
a http:// . Vieni a visitare il sito di Joe Natta/il CANTORE della
MERDA a http://www.joenatta.com e scarica le sue canzoni/video.

Pensiero del 6 Settembre 2005: La scienza, la medicina, la tecnologia e il
progresso.

La vostra società, si basa fondamentalmente sul principio del lavoro, e cioè
che senza il lavoro si regredirebbe. Io però mi chiedo molto spesso in cosa
si tradurrebbe detto regresso...
Facciamo un ipotesi: ammettiamo che nel mondo, domattina tutti si sveglino
e nessuno voglia più lavorare (colpiti da un midicidiale virus di repulsione
al lavoro): NESSUNO (né medici, né poliziotti e carabinieri, né avvocati,
né Telecom, né Enel, né Estigas, né benzinai, né ferrovieri, né piloti
d'aereo, né locali pubblici, né rivenditori e produttori di automobili, né
bancari, né supermercati, ecc... Nessuno, ma proprio nessuno che lavori
(neppure facendo volontariato) e tutti i negozi chiusi...
Qualcuno lo vedrebbe come un incubo, per me invece sarebbe un sogno
meraviglioso (anche se nel mio piccolo mondo, la situazione è già così,
quindi se non succede quello che ho ipotizzato sono solo CAZZI vostri :).
Tiriamo le somme:
Non c'è benzina e di conseguenza non ci possono essere nemmeno macchine in
giro (se anche qualcuno ha la scorta, prima o poi finirà), quindi niente più
pirati della strada ed incidenti stradali in genere (a questo punto chi
cazzo se ne frega se non vengono più pattugliate le strade dalle Forze
dell'Ordine?). A questo punto chi CAZZO se ne frega se la Croce Rossa non
soccore le vittime della strada? (Quelli della Croce Rossa pensano di essere
dei grandi benefattori, ma quasi sempre hanno bisogno di loro solo le teste
di CAZZO al volante. La Croce Rossa serve solo a chi vuole rischiare la vita
sulle strade, in pratica sono dei dementi che aiutano altri dementi, in
pratica solidarietà tra dementi). Sempre legato a questo argomento: chi
CAZZO se ne frega se non ci sono medici ed ospedali che ti accolgono?
Nel caso dell'assenza di automobili in giro, tra gli altri vantaggi si
aggiunge anche quello della fine dell'inquinamento atmosferico, con
innegabili vantaggi sulla salute, evitando l'insorgenza di tumori.
Se nessuno produrrà più sigarette, alcolici, ed altre droghe, non ci saranno
più persone che muoiono di tumore al polmoni (ricordando che in ogni caso, i
milioni di sostanze tossiche che scaturiscono dal fumo di sigaretta, vanno
in giro per tutto il corpo, potendo colpire ogni cellula dell'organismo),
cirrosi epatica (anche per l'alcool tuttavia vale lo stesso ragionamento del
fumo). Se nessuno può più andare a mangiare al ristorante, nessuno potrà
cibarsi con piatti nocivi al suo cuore ed apparato digerente, e quindi sarà
un altro incentivo per debellare infarti, ictus, colesterolo, diabete,
ecc.
Tornando al fatto che non esistono più locali pubblici, non stando più la
gente a contatto, non si diffonderanno malattie ed influenze con la stessa
facilità di oggi.
Non ci sarà più l'istruzione Statale, ma sarà più che sufficiente che ogni
genitore insegni a parlare alla meglio ai propri figli... I numeri e la
tecnologia servono solo alle teste di CAZZO.
Se nessuno lavorerà più, non si comprerà niente e i soldi non serviranno a
niente. (Neanche io percepirò più la pensione che grazie ai lavoratori
percepisco, ma se non devo più spendere soldi, cosa CAZZO me ne frega? :)
Se vengono abbattute tutte le malattie degenerative (che voi stessi vi
cercate), chi CAZZO se ne frega se i medici non sono più pronti a curarci e
non studiano nel cercare cure a nuovi mali?
Non essendoci più soldi non ci saranno più furti, sequestri, guerre di
potere e molti crimini in generale... Non esisterà più il denaro pubbblico
da rubare per i politici... Non esisteranno più nemmeno i politici, giacché
se non c'è più niente da guadagnare, loro se ne fregano di voi...
Niente più soldi nel mondo, mondo finito? Non penso proprio! Forse il mondo
cambierà radicalmente per chi era abituato a mangiare (e molto altro) sulle
spalle dei propri dipendenti, ma io per esempio sarei prontissimo a tale
eventualità... Anche se non ci sono più soldi, esiste sempre il 'baratto',
quindi io dubito di non riuscire a rimediare qualcosa da mangiare in cambio
di qualche favore (pur se non ci sono negozi di alimentari, ci saranno pur
sempre gli agricoltori ed inoltre sono sicuro che sarei in grado di
coltivare un orticello ed allevare un po' di pollame).
Per quanto riguarda l'acqua, essa si trova in abbondanza nella verdura,
quindi anche se non ne trovassi di potabile da bere, mi basterebbe essa
(forse dovrei creare il mio orticello vicino ad un fiume, dato che non ho
l'acqua per annaffiarlo).
Da mangiare ce l'ho, da bere pure, se trovasasi una donnina sana, senza
malattie e infezioni, potrei anche TROMBARE e farci qualche figliolo, dato
che in un mondo così non mi creerebbe preoccupazioni.
La tecnologia? Ma a cosa serve? Come si farebbe senza lampadine? Si
userebbero le candele. Senza frigorifero? Si metterebbero gli alimenti in
cantina o sotto terrà. Come si farebbe senza telefono? Aspettiamo di
incontrarci e ce lo diciamo a voce. Come si farebbe senza PC? Se
arrivassimo a quel punto li, il PC non servirebbe più ad un CAZZO, compreso
ogni tipo di software).
Se la società regredisse, si starebbe ma di molto bene! Dammi retta palle
vizze! Il SISTEMA ci spinge continuamente a progredire perché nessuno (a
parte me) riesce ad essere soddisfatto da quello che ha, dopo breve tempo si
stufa anche della cosa più entusiasmante, avendo bisogno di soldi per
procurarsi nuovi stimoli, continuamente essendo di fatto un BURATTINO
DROGATO DAL SISTEMA.
Logicamente io ho fatto solo qualche esempio che mi è venuto in mente al
fine di avvalorare anche con voi la mia tesi rivoluzionaria, se però,
tuttavia, tu che leggendo queste righe dovessi ritenere che ioi sia solo un
testa di CAZZO sproloquiatore, ti invito instaurare un dialogo con me
intento a motivare l'inesattezza delle mie affermaazioni. Puoi farlo
scrivendo a: Alessandro Saitta - via Cassarello, 131 - 58022 -
Follonica(GR). (Gli interventi ricevuti saranno poi trascritti e diffusi su
Usenet con le mie risposte).




Sei un fan del Saitta? Sei un suo denigratore/oppositore/criticatore? Lui
avrà piacere di rispondere ai tuoi
apprezzamenti/quesiti/dubbi/critiche/perplessità/curiosità, se tu gli
scriverai tramite posta ordinaria a:
Alessandro Saitta - via Cassarello, 131 - 58022 - Follonica(GR). (Gli
interventi ricevuti saranno poi trascritti e diffusi su Usenet con le mie
risposte).




Fine.

Alessandro Saitta
Via Cassarello, 131
58022-Follonica(GR)
Tel. 338 7527570




--
Ciao, io sono Alessandro Saitta di 36 anni a Follonica in via Cassarello,
131. Corri a visitare il sito di Joe Natta/Cantore della merda a
http://www.joenatta.com

RedRoby
2005-09-04 06:10:54 UTC
Permalink
Ciao, io sono Alessandro Saitta. Io sono nato il 25 Maggio 1969 (alle 12.45.
Gemelli ascendente Vergine) nell'antico borgo medievale di Massa Marittima
(GR) e risiedo nella ridente cittadina balneare toscana che prende il nome
di Follonica (GR). Per la precisione abito in via del Cassarello, 131, primo
piano, interno 5. Telefono: 338 7527570. Il mio codice fiscale è:
STTLSN69E25F032N. (La privacy sarebbe un mio diritto, ma dato che io non ho
nulla da nascondere, al contrario di chi la vuole proteggere, non me ne
frega un beato CAZZO - Vedi nota n°0). Mi piace spammare i miei dati e una
mia descrizione personale, dato che non ho nessun talento e nulla di
intelligente da dire (se proseguirete a leggere vi imbatterete in una marea
di STRONZATE espresse solo per dire qualcosa... (O forse no?) ma
l'importante è spammare comunque e dovunque (e nessuno può fare una SEGA per
impedirlo, e chi non ci crede può chiederlo a FabMind di Usenet/Fabrizio
Mindoli di Pisa, Lungarno Gambacorti, 57). Taluni hanno cercato di
contrastarmi segnalandomi ai vari abuse staff delle varie connessioni ADSL
che ho avuto (Alice e Libero), con conseguente cessazione del servizio nei
miei confronti. Ho sempre pensato che lo 'spamming' non fosse una piaga
informatica, come lo si vorrebbe dipingere, e anche che il danno causato da
un po' di messaggi ripetuti all'infinito che intasano un newsgroup, non
fosse tanto fastidioso ed irrimediabile (basta usare un'interfaccia web per
ovviare al problema), meno che mai dannoso ritengo che lo sia su un canale
IRC dove il danno si risolve al massimo, in un rallentamento del server per
pochi secondi. Tuttavia molti bimbettini frustrati (come gli utenti di
Azzurra ai quali spammo sul Forum (vedi nota n°3) senza che ormai possano
fare una SEGA e che sono appartenenti spesso ad una determinata frangia
politica, e chi mi segue da tempo ha già compreso a chi mi riferisco) hanno
pensato bene di sfogarsi facendomi punire per aver commesso ripetutamente
questo sopruso informatico. Gli individui succitati hanno bisogno di
personalità potenti e famose su cui sfogare tutte le loro frustrazioni e
ira, e di usarli come capro espiatorio anche a costo di inventare pure
congetture od usare cavilli per trovare il crimine ed il 'marcio' nel caso
non ci sia alcun reato effettivo. Alcuni esempi di capri espiatori sono:
Bush, Berlusconi, il Papa e per ultimo, ma non per questo meno importante il
Saitta [i reati ed i crimini NON esistono. Esiste solo chi (spesso
incoscientemente, per sete di divertimento, lusso o denaro) si cerca uno che
glielo metta nel culo, e poi l'inculato, si lamenta di aver sentito male
volendo protezione dallo Stato]. Forse coloro che mi hanno denunciato
pensavano che io non potessi vivere senza scaricare film o canzoni, quando
di quelle cose non me è mai importato niente, giacché io non sono un
BURATTINO DEL SISTEMA. Esito finale: Ho perso il servizio ADSL (sia con
Telecom che con Libero). Però, fortunatamente per me, ciò si è tramutato in
un bene, dato che non sono più obbligato a pagare un canone mensile di 30 o
40 Euro anche se non mi connetto affatto (Io per spammare impiego solo 4
ore consecutive al mese concentrate in una giornata, per la spesa di 5 Euro
mensili). Inoltre è terminata la mia dipendenza dalla Rete (cominciata nel
1999) riuscendo ora ad impiegare il mio tempo facendo attività fisica,
suonando, cucinando, facendo lavori di casa, andando al mare (Inverno
compreso), ecc. A questo punto chi pensava di darmi una memorabile lezione,
se lo è trovato (IL CAZZO) dritto e profondo dentro al CULO, dato che con la
connessione attraverso la linea telefonica (come uso ora), se mi viene
chiuso un account GRATUITO ne riapro un altro RIBORDANDOLO nel CULO a chi mi
vuole male (Fabrizio Mindoli, FabMind di Usenet compreso, uno dei tanti che
si è impegnato con altri utenti di Usenet nel farmi togliere il servizio
ADSL di Telecom, pensando che io poi sparissi... Povero illuso :> ) inibendo
a chiunque di poter fare un CAZZO per ostacolarmi (Lo spamming è davvero
fastidioso? Vediamo ora cosa CAZZO potete fare...:> ) . Lo scopo del mio
spam è quello diventare famoso e far parlare di me (non importa come se ne
parla, purché se ne parli) senza faticare (al contrario dei divi dello
spettacolo o degli sportivi, o comunque di chi è costretto a lavorare e/o
faticare e/o studiare per essere al centro dell'attenzione).
Io mi ritengo un EREMITA URBANO (vedi nota n°2) al quale non piace la
maggior parte della gente (io reputo che il 95% di essa sia idiota e resto
sempre a debita distanza da chi non conosco abbastanza), non mi piace la
vita sociale specialmente nei luoghi pubblici (discoteche, pub, cinema,
ecc.) o comunque da aggregazione di massa (tipo concerti, manifestazioni,
stadi, ecc.). Non mi piace viaggiare dato che sono soddisfatto dal luogo in
cui abito (inoltre per me i viaggi turistici, sono uguali a droghe, dove
prima o poi si torna sempre al punto di partenza, non vedendo l'ora di
partire nuovamente) ed in aggiunta ci si espone a troppi pericoli di vita
che spesso non sono dipendenti da te (sulle strade ci sono drogati, matti,
incoscienti e bimbetti. Alla guida ed alla manutenzione di aerei e treni ci
sono uomini ed 'Errare è umano').
Tuttavia chi pensasse che io odi il mondo sarebbe in errore, giacché io non
odio minimamente nessuno (chi odia, si lamenta, protesta, critica altre
persone è solo un debole che si sente inferiore e cerca di mascherarlo
facendo notare i difetti dell'avversario, senza esaltare i propri pregi).
(Vedi nota 1)
Forse qualcuno pensa che io voglia diventare famoso per riuscire a TROMBARE
come un ciuco, ma purtroppo chi lo pensa, ha sbagliato 'in toto' il proprio
ragionamento, in quanto io sono riuscito a disassuefarmi dall'uso di quelle
micidiali DROGHE che sono AMORE e SESSO (vedi nota n° 4) e non intendo mai
più spingermi oltre l'amicizia con le mie conoscenze femminili. Inoltre non
ho certo bisogno di trovare sicurezza in me con relative conferme,
conquistando donne, e per quanto riguarda il periodico svuotamento di
COGLIONI (necessario affinché non mi facciano essi male) ricorro a delle
sapienti seghe... Ebbene sì... Per chi non lo sapesse sono anche un
SEGAIOLO. Però non un SEGAIOLO spinto dalla mancanza di FICA, bensì uno che
pur trovandone preferisce farsi le SEGHE.
In definitiva io non sono un FANTOCCIO che vive per appagare le proprie
voglie. Io le mie soddisfazioni le ottengo compiendo attività insignificanti
per la maggior parte della gente. Io sono un uomo libero ed indipendente da
tutto e tutti che non ha bisogno di niente e nessuno. Non ho bisogno dei
piaceri/lussi per essere invogliato a vivere e questo mi fa sentire
veramente FORTE e con LE PALLE QUADRATE.

NOVITA'!

Recentemente, tramite molte richieste pervenute a Nonna Rolanda, gli 'Agenti
Speciali Rottinculo' (Joe Natta e Silence) sono stati incaricati, di
eliminare il Saitta. Gli impavidi sopraccitati hanno fatto irruzione nel
tratto di spiaggia follonichese frequentato dal Saitta, cogliendolo in
flagranza di reato mentre disturbava la quiete degli ignari bagnanti,
spammando verbalmente il suo sito a destra e a manca. E' stato subito
ingaggiato un aspro combattimento, dove purtroppo il Saitta di fronte alla
superiorità dei suoi avversari non ha potuto far altro che soccombere (in un
momento di distrazione, preso dal colloquio con sua madre, Joe Natta lo ha
colpito in testa con un frullatore, stordendolo e privandolo temporaneamente
della propria memoria). Ma dato che l'essere magnanimo di Joe Natta non lo
ha 'finito' risparmiandogli la vita, il Saitta come umile ringraziamento ha
deciso di votare tutto il resto della propria vita nello spammare il sito di
Joe Natta / IL CANTORE DELLA MERDA. Siete tutti invitati a:
http://www.joenatta.com e scarica le sue canzoni/video! Tra poco sarà anche
disponibile il filmato del combattimento follonichese!



0. Molta gente pensa che io sia una FAVA nel pubblicare i miei dati
personali, dato che permetto di rompermi i COGLIONI... Il ragionamento è
purtroppo erroneo, dato che sarebbe così se io fossi un comune plebeo che
mette tutti i suoi contatti in vista per essere rintracciato (i PLEBEI
vogliono stare in mezzo alla gente e poi si lamentano quando qualcuno li
incula). A me la privacy non serve e penso che le leggi a tutela di esse
servano solo ai COGLIONI e a chi ha la coscienza sporca. Anche se io dico
pubblicamente il mio indirizzo, non mi troverete tranne che io mi faccia
trovare in fondo al portone, giacché il mio campanello è lasciato 'in
bianco' (così evito venditori 'porta a porta', Testimoni di Geova, e altre
rotture di CAZZO, per di più è anche scollegato così non mi suonano neppure
per sbaglio). Anche se faccio sapere il mio numero di cellulare, nessuno mi
può danneggiare, dato che lo accendo raramente solo per controllare se ci
sono nuovi sms, altrimenti è spento. Se anche qualcuno ordina qualcosa per
corrispondenza, io non sono obbligato a ritirare i pacchi dietro pagamento
in contrassegno, che quindi rispedisco al mittente. In definitiva non può
fare esattamente un CAZZO nessuno coi miei dati. Lo scopo per cui io li
diffondo è solo per dimostrare che le persone oneste senza nulla da
nascondere non hanno bisogno di alcun tipo di legge che tuteli la loro
privacy, che al contrario sanno tutelare già da soli.(Vedi nota n°5)
1. Per esempio gli scioperi sono fatti da persone deboli che sono costrette
a lavorare, ma che al tempo stesso vogliono dettare le condizioni. Se ad un
operaio non sta bene come lo tratta il proprio datore di lavoro, non
dovrebbe più lavorare per lui e festa finita. Come mai dovrebbero esserci
dei diritti per i lavoratori? Perché si deve tutelare chi si è creato una
famiglia, con casa, auto e tutte le altre CAZZATE superflue di oggigiorno?
Quando una persona viene al mondo, non ha NIENTE (a parte se gli danno
qualcosa i propri genitori) perciò tutto quello che uno si crea (come
affetti, proprietà, ecc.) è tutto 'materiale' aggiunto a posteriori...
Perciò come mai ci si lamenta quando dopo una catastrofe naturale si è perso
tutto? Se si è ancora in vita quella è l'unica cosa importante (peraltro
neppure quella è garantita e basta un attimo di distrazione o superficialità
per perderla), il resto erano solo accessori superflui all'esistenza. Come
mai si organizzano le 'gare di solidarietà' verso i popoli colpiti da
disagi ambientali e partono volontari per assistere i civili all'interno dei
conflitti? In realtà non c'entra un CAZZO la solidarietà... Definiamola
piuttosto falsità... Perché aiutare chi muore di fame nel terzo mondo?
(Stessa identica cosa per quanto riguarda la Croce Rossa). Facciamoli
morire tutti e così non soffrirà più nessuno. Come mai dare istruzione a chi
vive bene anche senza il bisogno di essa? Solo perché la gente non si
accontenta di due pasti al giorno e per far soldi si approfitta dei COGLIONI
STOLTI che hanno bisogno di loro.
La nota era nata però con un altro soggetto e cioè dare esempio di come
mai chi odia, si lamenta, protesta, critica è in realtà un debole STOLTO:

A) Se uno sciopera per le condizioni di lavoro troppo dure, è lui quello che
si è creato spese e bisogni (famiglia, casa, affitto, ecc.) e quindi
dovrebbe adattarsi a quello che gli detta il principale, altrimenti se ne va
e festa finita.

B) Se uno si lamenta che ci sono troppe tasse da pagare, le imposte vengono
messe solo dagli invidiosi (che si mascherano dietro al principio della
'redistribuzione' per fare le cose eque, ma l'equità nella vita è una cosa
innaturale, forzata, giacché nella vita non esiste niente di indispensabile
che non è già uguale per tutti. Solo le CAZZATE i vizi e i lussi non lo
sono, tuttavia la PLEBE non capisce quanto siano inutili e vuole che li
abbiano tutti) sui beni che uno acquista, quindi non acquistando niente si
elimina il problema alla radice.

C) Se un commerciante si lamenta della criminalità, è lui che si è esposto a
contatto della PLEBE e conseguentemente della malavita, perciò se viene
derubato se lo è cercato lui. Inoltre chi non ha soldi non può essere
derubato. Lo Stato si comporta in maniera falsa come al solito, e non è che
scoraggia i cittadini dall'avviare attività a stretto contatto con il
pubblico (perché lo Stato non ne trarrebbe più tasse) ma assicura
protezione assoluta tramite le Forze deell'Ordine Che non potranno essere
presenti sempre ed in ogni luogo e oltretutto saranno pagate dai cittadini
stessi con le tasse.

D) Se un automobilista si lamenta del pericolo sulle strade derivante dagli
altri conducenti, è lui la FAVA che continua a girare sulle strade
esponendosi ad un pericolo indipendente da lui. Non vorrei che qualcuno si
illudesse che lo Stato cerchi di eliminare il problema con l'aiuto delle
Forze dell'Ordine. Esse servono a ridurre di un poco gli incidenti, in modo
che gli automobilisti si sen tano più sicuri, continuando a comprare auto e
conservando i posti di lavoro nelle case automobilistiche. Sapete cosa
farebbe lo Stato se veramente pensasse alla salute della gente?
Dichiarerebbe fuorilegge le macchine e costringesse tutti a girare col
carretto. Scommetto che sarebbe risolta la piaga degli incidenti stradali.
Qualcuno spesso mi ha definito un parassita dello Stato, giacché percepisco
una pensione di invalidità, e che quindi io vivrei alle spalle dei
contribuenti (che anzi dovrei ringraziare, a detta di questo qualcuno).
Innanzitutto vorrei vedere quanti sarebbero capaci di vivere con detta
entrata, notando quanto è viziata la maggior parte della PLEBE (fumo,
alcolici, caffè, cellulare, Internet, PC, trasmissioni via satellite,
digitale terrestre, locali pubblici, vestiti alla moda, gioielli, ecc.).
Detto questo penso ci sia da considerare che i soldi necessari per
acquistare macchina che comprai e con cui ebbi l'incidente, andarono a
finire anche nelle tasche di quei lavoratori che oggi mi pagano la pensione.
Se il sistema ci spinge ad andare tutti in macchina solo per non far
mancare lavoro agli operai delle case automobilistiche (e per non far
mancare lavoro a: assicurazioni, benzinai, petrolieri, concessionari,
meccanici) è anche giusto che i contribuenti mi debbano pagare il minimo
indispensabile alla vita. Gli operai pur di guadagnare soldi e sfogare i
loro vizi (moglie, figli, ecc.) costruiscono macchine che spesso vengono
guidate da bim betrti STOLTI che combinano solo casino, quindi anche per
questo mi sembra giusto che mi paghino.


E) Se qualcuno critica l'operato altrui, lo fa solo perché si sente
inferiore su altri campi ed allora gli sembra di ridurre lo svantaggio
mostrando la sua capacità superiore in quel campo (ipotizzando che sia una
reale capacità superiore, ma la maggior parte delle volte le critiche sono
fatte da chi non saprebbe fare di meglio, se non evidenziare gli sbagli
dell'avversario una volta successi. La persona che sa il fatto suo e che
vuole dare il meglio di sé, non perde tempo nel criticare l'operato altrui,
ma lo affronta impegnandosi nel cercare di superarlo (anche se a volte
capita di non farcela).

F) L'odio è solo invidia. E' l'incapacità di reagire sullo stesso piano
dell'avversario, l'impotenza, cioè quella che spinge a fare attentati,
attacchi alle spalle, attacchi di branco, ecc. Giustappunto io non odio
nessuno, e non perché sia un frate, ma perché mi sento fiero di me e non
invidio nessuno.

G) Chi si lamenta del fatto del spamming sia un grave reato è una FAVA,
giacché basterebbe che lui non facesse conoscere il proprio indirizzo di
posta elettronica a nessuno, per non riceverne più. Per quello che riguarda
invece lo spam sui newsgroup, sarebbe necessario solo che nessuno avesse
bisogno del conmtatto incondizionmato con le altre persone non entrando più
su Usenet, per non leggere più lo spam del Saitta (che mi dicono rompa
tanto i coglioni, ma è solo chi frequenta Usenet che vuole farsi rompere i
COGLIONI, continuando ad entrarci. Tanto più che basterebbe far filtrare
tutti i messaggi inviati da un moderatore per risolvere il problema
'spamming'. Però dato che su Usenet non si dice niente di veramente utile,
m,a si fanno solo 'chiacchiere e pettegolezzi da bar' tanto per passare il
tempo, se si esclude il dialogo interattivo con un interlocutore che ci
sprona a dire altre STRONZATE, la discussione muore subito, per il fatto
che nessuno ha un cervello per ragionare e parlare senza 'la spalla' che gli
mette in mente elementi su cui spettegolare, criticare e chiacchierare.(Per
quanto riguarda le chat, i discorsi che avvengono sono ancora più futili,
cvomunque ho abbandonato la frequentazione di quel tipo di server, dato che
per ottenere una buona visibilità bisogna impiegare troppo tempo davanti
al PC dato che il messaggio inviato rimane visibile solo pochi secondi e
neppure da tutti gli utenti (anche per il motivo dei kick/ban. Infatti gli
operatori sui canali IRC non servirebbero a niente se non potesdsero
manifestare la loro superiorità in canale (forse hanno complessi di
inferiorità nella vita reale, e allora si attaccano a tutti i cavilli
possibili pur di esercitare i loro poteri: niente lettere maiuscole, niente
colori, niente grassetto, niente messaggi pubblicitari, niente chiamate in
query [private], insomma viene vietato tutto ciò che piace alla gente nella
speranza ci sia chi voglia in frangere quelle regole e permetta gli
operatori di 'bannarlo', di modo che l'op bannante si faccia una bella
goduta e si senta molto realizzato :). Invece su Usenet basta lasciare i
messaggi una volta al mese per farli rimanere leggibili tutto l'anno
(minimo).

2. Io mi autodefinisco EREMITA URBANO giacché io non sono il classico
eremita che vive in una grotta, senza luce, acqua e gas (forse lo sarei se
dovessi lavorare per mantenermi tutto :). Io in aggiunta non sono nemmeno
l'eremita che si estranea da tutti e vive chiuso in casa. Solo che io non do
confidenza a chi mi si avvicina e vuole parlare con me (in pratica io sono
uno che anche se è in mezzo alla gente, guarda dritto e pensa ai CAZZI
SUOI), le persone a cui voglio stare vicino me le scelgo accuratamente ed in
maniera molto selettiva. Non mi piace chiacchierare dicendosi sempre le
solite cose. Non mi piace parlare su quello che si viene a sapere
dall'informazione pilotata (attività favorita dagli utenti di Usenet. Senza
informazione non avrebbero argomenti di cui parlare). Non mi piace parlare
degli altri, specie alle loro spalle (non mi piacciono i pettegoli). Non mi
piacciono le persone che parlano troppo, non mi piacciono le persone che
pretendono quasi di essere ascoltate per forza anche quando a te non
interessa una SEGA e/o che per attaccare discorso iniziano a parlare del
tempo. Non mi piacciono le persone che cercano i divertimenti. Non mi piace
chi vive con l'unico scopo di togliersi le soddisfazioni (Non mi piace chi
dice: Se mi togli i vizi cosa vivo a fare?). Non mi piace chi non sa vivere
con poco. Preferisco star lontano dalla gente che non conosco, per evitare
che una persona mi si avvicini prima del dovuto, altrimenti mi tocca
mandarla in CULO, nel caso che lei non mi piaccia ma che continui a starmi
vicino.
Basta questo per far capire come mei mi definisco EREMITA URBANO? :)

3. Io spammo sul forum di Azzurra, ma se lo visiterete per leggere i miei
messaggi non ne vedrete neppure uno. Difatti se io spammassi i miei messaggi
inviandoli in pubblico, per l'amministratore sarebbe facile eliminare tutti
i miei messaggi dopo neanche 5 minuti, inibendo di leggerli alla quasi
totalità degli utenti. Al contrario io 'spammo' messaggi privati dimodoché
restino visibili all'interessato finché lui non decide di eliminarli... Ma
voglio che sia l'interessato a decidere che siano fastidiosi e
conseguentemente eliminarli e non altri per lui.


4. L'amore ed il sesso per me sono micidiali droghe dato che ti danno
assuefazione e ti spingono a provare sensazioni che sfuggono alla tua
volontà e che quindi non riesci a controllare. Dato che io purtroppo
possiedo dei sentimenti troppo umani non sono adatto per trombare con una
donna dato che poi me ne innamoro (iniziando a provare bisogno di lei).
Trombare può essere un'attività molto divertente (nel caso non ci si imbatta
in malattie/infezioni veneree e/o dermatologiche), tuttavia essa è uno sport
proficuo solo nel caso si riesca a trombare solo con una testa (la CAPPELLA)
ed evitando di coinvolgere l'altra che contiene il cervello. Sfortunatamente
per me, ciò riesce solo alle persone che possiedono sentimenti del tipo
animale riuscendo ad accoppiarsi con tante ed a non sentirsi legato a
nessuna.
La negatività di sopraccitati istinti umani che vengono scatenati in me dal
sesso, sono: l'egoismo e la gelosia (voglio che la mia parner sia SOLO per
me; Non devono esistere parenti o amici), l'oppressione (voglio poter stare
con lei 24 ore su 24), l'apatia di fare qualsiasi cosa quando lei non è con
me. Il bisogno di starci sempre appiccicato. La perenne voglia di TROMBARE
appena sia possibile (in qualunque posto e qualunque ora, anche nel mezzo
del sonno notturno :).
A parte che tutti questi desideri non si sono mai realizzati tutti insieme
con una sola donna (e spesso vieni spinto anche a cambiare donna nella
speranza che i tuoi desideri si realizzino), c'è anche da considerare che
tanto l'amore passionale (l'eros) prima o poi finisce sempre e poi quando
ti verranno a mancare le cose a cui ti eri abituato, starai male come un
cagnaccio, magari finendo per cadere in una relazione solo per mancanza di
FICA (assuefazione da sesso), continuando a stare un po' bene e un po'
male (cento giorni di star bene non valgono la pena di star male un giorno).
Ma io quan do ho voglia di TROMBARE ed ho il CAZZO DURO mi sparo una bella
SEGA e mi passano tutte le ruzze (andando anche in CULO alla FICA).

5. Le leggi sono tutte inutili IN OGNI CAMPO! Le leggi sono fatte dagli
individui avidi che non hanno mezzi efficienti per guadagnare soldi (dato
che per loro i soldi sono tutto) od esporsi al centro dell'attenzione e
vogliono limitare chi li ha, per paura di essere inferiori (vedi 'par
condicio', conflitto di interesse, ecc., oppure da coloro che non hanno
abbastanza cervello da difendersi da soli evitando di esporsi ai pericoli.
Riguardo alle leggi in ambito finanziario/economico vorrei sapere come mai
qualcuno si arrabbia tanto su concussione/corruzione/'aggiotaggio' anche nel
caso non sia denaro pubblico (il denaro pubblico derivante dalle tasse non
dovrebbe neppure esistere). Chi denuncia queste azioni ritenute illecite lo
fa solo perché lui non ha abbastanza soldi per ottenere ciò che vuole,
altrimenti se ce li avesse sarebbe il primo a farle. In ogni caso, chi ha
bisogno di soldi per ottenere le proprie soddisfazioni io ritengo che non
valga un CAZZO senza di essi, per tale motivo io non mi lamento del fatto
che uno otten ga denaro in modo illecito o criminale, ecc., perché di fatto
non mi sento certamente inferiore a lui, ma anzi tuttaltro.

Sei un fan del Saitta? Sei un suo denigratore/oppositore/criticatore? Lui
avrà piacere di rispondere ai tuoi
apprezzamenti/quesiti/dubbi/critiche/perplessità/curiosità, se tu gli
scriverai tramite posta ordinaria a:
Alessandro Saitta - via Cassarello, 131 - 58022 - Follonica(GR). (Gli
interventi ricevuti saranno poi trascritti e diffusi su Usenet con le mie
risposte).




Fine.

Alessandro Saitta
Via Cassarello, 131
58022-Follonica(GR)
Tel. 338 7527570
RedRoby
2005-09-04 06:11:37 UTC
Permalink
Ciao, io sono Alessandro Saitta. Io sono nato il 25 Maggio 1969 (alle 12.45.
Gemelli ascendente Vergine) nell'antico borgo medievale di Massa Marittima
(GR) e risiedo nella ridente cittadina balneare toscana che prende il nome
di Follonica (GR). Per la precisione abito in via del Cassarello, 131, primo
piano, interno 5. Telefono: 338 7527570. Il mio codice fiscale è:
STTLSN69E25F032N. (La privacy sarebbe un mio diritto, ma dato che io non ho
nulla da nascondere, al contrario di chi la vuole proteggere, non me ne
frega un beato CAZZO - Vedi nota n°0). Mi piace spammare i miei dati e una
mia descrizione personale, dato che non ho nessun talento e nulla di
intelligente da dire (se proseguirete a leggere vi imbatterete in una marea
di STRONZATE espresse solo per dire qualcosa... (O forse no?) ma
l'importante è spammare comunque e dovunque (e nessuno può fare una SEGA per
impedirlo, e chi non ci crede può chiederlo a FabMind di Usenet/Fabrizio
Mindoli di Pisa, Lungarno Gambacorti, 57). Taluni hanno cercato di
contrastarmi segnalandomi ai vari abuse staff delle varie connessioni ADSL
che ho avuto (Alice e Libero), con conseguente cessazione del servizio nei
miei confronti. Ho sempre pensato che lo 'spamming' non fosse una piaga
informatica, come lo si vorrebbe dipingere, e anche che il danno causato da
un po' di messaggi ripetuti all'infinito che intasano un newsgroup, non
fosse tanto fastidioso ed irrimediabile (basta usare un'interfaccia web per
ovviare al problema), meno che mai dannoso ritengo che lo sia su un canale
IRC dove il danno si risolve al massimo, in un rallentamento del server per
pochi secondi. Tuttavia molti bimbettini frustrati (come gli utenti di
Azzurra ai quali spammo sul Forum (vedi nota n°3) senza che ormai possano
fare una SEGA e che sono appartenenti spesso ad una determinata frangia
politica, e chi mi segue da tempo ha già compreso a chi mi riferisco) hanno
pensato bene di sfogarsi facendomi punire per aver commesso ripetutamente
questo sopruso informatico. Gli individui succitati hanno bisogno di
personalità potenti e famose su cui sfogare tutte le loro frustrazioni e
ira, e di usarli come capro espiatorio anche a costo di inventare pure
congetture od usare cavilli per trovare il crimine ed il 'marcio' nel caso
non ci sia alcun reato effettivo. Alcuni esempi di capri espiatori sono:
Bush, Berlusconi, il Papa e per ultimo, ma non per questo meno importante il
Saitta [i reati ed i crimini NON esistono. Esiste solo chi (spesso
incoscientemente, per sete di divertimento, lusso o denaro) si cerca uno che
glielo metta nel culo, e poi l'inculato, si lamenta di aver sentito male
volendo protezione dallo Stato]. Forse coloro che mi hanno denunciato
pensavano che io non potessi vivere senza scaricare film o canzoni, quando
di quelle cose non me è mai importato niente, giacché io non sono un
BURATTINO DEL SISTEMA. Esito finale: Ho perso il servizio ADSL (sia con
Telecom che con Libero). Però, fortunatamente per me, ciò si è tramutato in
un bene, dato che non sono più obbligato a pagare un canone mensile di 30 o
40 Euro anche se non mi connetto affatto (Io per spammare impiego solo 4
ore consecutive al mese concentrate in una giornata, per la spesa di 5 Euro
mensili). Inoltre è terminata la mia dipendenza dalla Rete (cominciata nel
1999) riuscendo ora ad impiegare il mio tempo facendo attività fisica,
suonando, cucinando, facendo lavori di casa, andando al mare (Inverno
compreso), ecc. A questo punto chi pensava di darmi una memorabile lezione,
se lo è trovato (IL CAZZO) dritto e profondo dentro al CULO, dato che con la
connessione attraverso la linea telefonica (come uso ora), se mi viene
chiuso un account GRATUITO ne riapro un altro RIBORDANDOLO nel CULO a chi mi
vuole male (Fabrizio Mindoli, FabMind di Usenet compreso, uno dei tanti che
si è impegnato con altri utenti di Usenet nel farmi togliere il servizio
ADSL di Telecom, pensando che io poi sparissi... Povero illuso :> ) inibendo
a chiunque di poter fare un CAZZO per ostacolarmi (Lo spamming è davvero
fastidioso? Vediamo ora cosa CAZZO potete fare...:> ) . Lo scopo del mio
spam è quello diventare famoso e far parlare di me (non importa come se ne
parla, purché se ne parli) senza faticare (al contrario dei divi dello
spettacolo o degli sportivi, o comunque di chi è costretto a lavorare e/o
faticare e/o studiare per essere al centro dell'attenzione).
Io mi ritengo un EREMITA URBANO (vedi nota n°2) al quale non piace la
maggior parte della gente (io reputo che il 95% di essa sia idiota e resto
sempre a debita distanza da chi non conosco abbastanza), non mi piace la
vita sociale specialmente nei luoghi pubblici (discoteche, pub, cinema,
ecc.) o comunque da aggregazione di massa (tipo concerti, manifestazioni,
stadi, ecc.). Non mi piace viaggiare dato che sono soddisfatto dal luogo in
cui abito (inoltre per me i viaggi turistici, sono uguali a droghe, dove
prima o poi si torna sempre al punto di partenza, non vedendo l'ora di
partire nuovamente) ed in aggiunta ci si espone a troppi pericoli di vita
che spesso non sono dipendenti da te (sulle strade ci sono drogati, matti,
incoscienti e bimbetti. Alla guida ed alla manutenzione di aerei e treni ci
sono uomini ed 'Errare è umano').
Tuttavia chi pensasse che io odi il mondo sarebbe in errore, giacché io non
odio minimamente nessuno (chi odia, si lamenta, protesta, critica altre
persone è solo un debole che si sente inferiore e cerca di mascherarlo
facendo notare i difetti dell'avversario, senza esaltare i propri pregi).
(Vedi nota 1)
Forse qualcuno pensa che io voglia diventare famoso per riuscire a TROMBARE
come un ciuco, ma purtroppo chi lo pensa, ha sbagliato 'in toto' il proprio
ragionamento, in quanto io sono riuscito a disassuefarmi dall'uso di quelle
micidiali DROGHE che sono AMORE e SESSO (vedi nota n° 4) e non intendo mai
più spingermi oltre l'amicizia con le mie conoscenze femminili. Inoltre non
ho certo bisogno di trovare sicurezza in me con relative conferme,
conquistando donne, e per quanto riguarda il periodico svuotamento di
COGLIONI (necessario affinché non mi facciano essi male) ricorro a delle
sapienti seghe... Ebbene sì... Per chi non lo sapesse sono anche un
SEGAIOLO. Però non un SEGAIOLO spinto dalla mancanza di FICA, bensì uno che
pur trovandone preferisce farsi le SEGHE.
In definitiva io non sono un FANTOCCIO che vive per appagare le proprie
voglie. Io le mie soddisfazioni le ottengo compiendo attività insignificanti
per la maggior parte della gente. Io sono un uomo libero ed indipendente da
tutto e tutti che non ha bisogno di niente e nessuno. Non ho bisogno dei
piaceri/lussi per essere invogliato a vivere e questo mi fa sentire
veramente FORTE e con LE PALLE QUADRATE.

NOVITA'!

Recentemente, tramite molte richieste pervenute a Nonna Rolanda, gli 'Agenti
Speciali Rottinculo' (Joe Natta e Silence) sono stati incaricati, di
eliminare il Saitta. Gli impavidi sopraccitati hanno fatto irruzione nel
tratto di spiaggia follonichese frequentato dal Saitta, cogliendolo in
flagranza di reato mentre disturbava la quiete degli ignari bagnanti,
spammando verbalmente il suo sito a destra e a manca. E' stato subito
ingaggiato un aspro combattimento, dove purtroppo il Saitta di fronte alla
superiorità dei suoi avversari non ha potuto far altro che soccombere (in un
momento di distrazione, preso dal colloquio con sua madre, Joe Natta lo ha
colpito in testa con un frullatore, stordendolo e privandolo temporaneamente
della propria memoria). Ma dato che l'essere magnanimo di Joe Natta non lo
ha 'finito' risparmiandogli la vita, il Saitta come umile ringraziamento ha
deciso di votare tutto il resto della propria vita nello spammare il sito di
Joe Natta / IL CANTORE DELLA MERDA. Siete tutti invitati a:
http://www.joenatta.com e scarica le sue canzoni/video! Tra poco sarà anche
disponibile il filmato del combattimento follonichese!



0. Molta gente pensa che io sia una FAVA nel pubblicare i miei dati
personali, dato che permetto di rompermi i COGLIONI... Il ragionamento è
purtroppo erroneo, dato che sarebbe così se io fossi un comune plebeo che
mette tutti i suoi contatti in vista per essere rintracciato (i PLEBEI
vogliono stare in mezzo alla gente e poi si lamentano quando qualcuno li
incula). A me la privacy non serve e penso che le leggi a tutela di esse
servano solo ai COGLIONI e a chi ha la coscienza sporca. Anche se io dico
pubblicamente il mio indirizzo, non mi troverete tranne che io mi faccia
trovare in fondo al portone, giacché il mio campanello è lasciato 'in
bianco' (così evito venditori 'porta a porta', Testimoni di Geova, e altre
rotture di CAZZO, per di più è anche scollegato così non mi suonano neppure
per sbaglio). Anche se faccio sapere il mio numero di cellulare, nessuno mi
può danneggiare, dato che lo accendo raramente solo per controllare se ci
sono nuovi sms, altrimenti è spento. Se anche qualcuno ordina qualcosa per
corrispondenza, io non sono obbligato a ritirare i pacchi dietro pagamento
in contrassegno, che quindi rispedisco al mittente. In definitiva non può
fare esattamente un CAZZO nessuno coi miei dati. Lo scopo per cui io li
diffondo è solo per dimostrare che le persone oneste senza nulla da
nascondere non hanno bisogno di alcun tipo di legge che tuteli la loro
privacy, che al contrario sanno tutelare già da soli.(Vedi nota n°5)
1. Per esempio gli scioperi sono fatti da persone deboli che sono costrette
a lavorare, ma che al tempo stesso vogliono dettare le condizioni. Se ad un
operaio non sta bene come lo tratta il proprio datore di lavoro, non
dovrebbe più lavorare per lui e festa finita. Come mai dovrebbero esserci
dei diritti per i lavoratori? Perché si deve tutelare chi si è creato una
famiglia, con casa, auto e tutte le altre CAZZATE superflue di oggigiorno?
Quando una persona viene al mondo, non ha NIENTE (a parte se gli danno
qualcosa i propri genitori) perciò tutto quello che uno si crea (come
affetti, proprietà, ecc.) è tutto 'materiale' aggiunto a posteriori...
Perciò come mai ci si lamenta quando dopo una catastrofe naturale si è perso
tutto? Se si è ancora in vita quella è l'unica cosa importante (peraltro
neppure quella è garantita e basta un attimo di distrazione o superficialità
per perderla), il resto erano solo accessori superflui all'esistenza. Come
mai si organizzano le 'gare di solidarietà' verso i popoli colpiti da
disagi ambientali e partono volontari per assistere i civili all'interno dei
conflitti? In realtà non c'entra un CAZZO la solidarietà... Definiamola
piuttosto falsità... Perché aiutare chi muore di fame nel terzo mondo?
(Stessa identica cosa per quanto riguarda la Croce Rossa). Facciamoli
morire tutti e così non soffrirà più nessuno. Come mai dare istruzione a chi
vive bene anche senza il bisogno di essa? Solo perché la gente non si
accontenta di due pasti al giorno e per far soldi si approfitta dei COGLIONI
STOLTI che hanno bisogno di loro.
La nota era nata però con un altro soggetto e cioè dare esempio di come
mai chi odia, si lamenta, protesta, critica è in realtà un debole STOLTO:

A) Se uno sciopera per le condizioni di lavoro troppo dure, è lui quello che
si è creato spese e bisogni (famiglia, casa, affitto, ecc.) e quindi
dovrebbe adattarsi a quello che gli detta il principale, altrimenti se ne va
e festa finita.

B) Se uno si lamenta che ci sono troppe tasse da pagare, le imposte vengono
messe solo dagli invidiosi (che si mascherano dietro al principio della
'redistribuzione' per fare le cose eque, ma l'equità nella vita è una cosa
innaturale, forzata, giacché nella vita non esiste niente di indispensabile
che non è già uguale per tutti. Solo le CAZZATE i vizi e i lussi non lo
sono, tuttavia la PLEBE non capisce quanto siano inutili e vuole che li
abbiano tutti) sui beni che uno acquista, quindi non acquistando niente si
elimina il problema alla radice.

C) Se un commerciante si lamenta della criminalità, è lui che si è esposto a
contatto della PLEBE e conseguentemente della malavita, perciò se viene
derubato se lo è cercato lui. Inoltre chi non ha soldi non può essere
derubato. Lo Stato si comporta in maniera falsa come al solito, e non è che
scoraggia i cittadini dall'avviare attività a stretto contatto con il
pubblico (perché lo Stato non ne trarrebbe più tasse) ma assicura
protezione assoluta tramite le Forze deell'Ordine Che non potranno essere
presenti sempre ed in ogni luogo e oltretutto saranno pagate dai cittadini
stessi con le tasse.

D) Se un automobilista si lamenta del pericolo sulle strade derivante dagli
altri conducenti, è lui la FAVA che continua a girare sulle strade
esponendosi ad un pericolo indipendente da lui. Non vorrei che qualcuno si
illudesse che lo Stato cerchi di eliminare il problema con l'aiuto delle
Forze dell'Ordine. Esse servono a ridurre di un poco gli incidenti, in modo
che gli automobilisti si sen tano più sicuri, continuando a comprare auto e
conservando i posti di lavoro nelle case automobilistiche. Sapete cosa
farebbe lo Stato se veramente pensasse alla salute della gente?
Dichiarerebbe fuorilegge le macchine e costringesse tutti a girare col
carretto. Scommetto che sarebbe risolta la piaga degli incidenti stradali.
Qualcuno spesso mi ha definito un parassita dello Stato, giacché percepisco
una pensione di invalidità, e che quindi io vivrei alle spalle dei
contribuenti (che anzi dovrei ringraziare, a detta di questo qualcuno).
Innanzitutto vorrei vedere quanti sarebbero capaci di vivere con detta
entrata, notando quanto è viziata la maggior parte della PLEBE (fumo,
alcolici, caffè, cellulare, Internet, PC, trasmissioni via satellite,
digitale terrestre, locali pubblici, vestiti alla moda, gioielli, ecc.).
Detto questo penso ci sia da considerare che i soldi necessari per
acquistare macchina che comprai e con cui ebbi l'incidente, andarono a
finire anche nelle tasche di quei lavoratori che oggi mi pagano la pensione.
Se il sistema ci spinge ad andare tutti in macchina solo per non far
mancare lavoro agli operai delle case automobilistiche (e per non far
mancare lavoro a: assicurazioni, benzinai, petrolieri, concessionari,
meccanici) è anche giusto che i contribuenti mi debbano pagare il minimo
indispensabile alla vita. Gli operai pur di guadagnare soldi e sfogare i
loro vizi (moglie, figli, ecc.) costruiscono macchine che spesso vengono
guidate da bim betrti STOLTI che combinano solo casino, quindi anche per
questo mi sembra giusto che mi paghino.


E) Se qualcuno critica l'operato altrui, lo fa solo perché si sente
inferiore su altri campi ed allora gli sembra di ridurre lo svantaggio
mostrando la sua capacità superiore in quel campo (ipotizzando che sia una
reale capacità superiore, ma la maggior parte delle volte le critiche sono
fatte da chi non saprebbe fare di meglio, se non evidenziare gli sbagli
dell'avversario una volta successi. La persona che sa il fatto suo e che
vuole dare il meglio di sé, non perde tempo nel criticare l'operato altrui,
ma lo affronta impegnandosi nel cercare di superarlo (anche se a volte
capita di non farcela).

F) L'odio è solo invidia. E' l'incapacità di reagire sullo stesso piano
dell'avversario, l'impotenza, cioè quella che spinge a fare attentati,
attacchi alle spalle, attacchi di branco, ecc. Giustappunto io non odio
nessuno, e non perché sia un frate, ma perché mi sento fiero di me e non
invidio nessuno.

G) Chi si lamenta del fatto del spamming sia un grave reato è una FAVA,
giacché basterebbe che lui non facesse conoscere il proprio indirizzo di
posta elettronica a nessuno, per non riceverne più. Per quello che riguarda
invece lo spam sui newsgroup, sarebbe necessario solo che nessuno avesse
bisogno del conmtatto incondizionmato con le altre persone non entrando più
su Usenet, per non leggere più lo spam del Saitta (che mi dicono rompa
tanto i coglioni, ma è solo chi frequenta Usenet che vuole farsi rompere i
COGLIONI, continuando ad entrarci. Tanto più che basterebbe far filtrare
tutti i messaggi inviati da un moderatore per risolvere il problema
'spamming'. Però dato che su Usenet non si dice niente di veramente utile,
m,a si fanno solo 'chiacchiere e pettegolezzi da bar' tanto per passare il
tempo, se si esclude il dialogo interattivo con un interlocutore che ci
sprona a dire altre STRONZATE, la discussione muore subito, per il fatto
che nessuno ha un cervello per ragionare e parlare senza 'la spalla' che gli
mette in mente elementi su cui spettegolare, criticare e chiacchierare.(Per
quanto riguarda le chat, i discorsi che avvengono sono ancora più futili,
cvomunque ho abbandonato la frequentazione di quel tipo di server, dato che
per ottenere una buona visibilità bisogna impiegare troppo tempo davanti
al PC dato che il messaggio inviato rimane visibile solo pochi secondi e
neppure da tutti gli utenti (anche per il motivo dei kick/ban. Infatti gli
operatori sui canali IRC non servirebbero a niente se non potesdsero
manifestare la loro superiorità in canale (forse hanno complessi di
inferiorità nella vita reale, e allora si attaccano a tutti i cavilli
possibili pur di esercitare i loro poteri: niente lettere maiuscole, niente
colori, niente grassetto, niente messaggi pubblicitari, niente chiamate in
query [private], insomma viene vietato tutto ciò che piace alla gente nella
speranza ci sia chi voglia in frangere quelle regole e permetta gli
operatori di 'bannarlo', di modo che l'op bannante si faccia una bella
goduta e si senta molto realizzato :). Invece su Usenet basta lasciare i
messaggi una volta al mese per farli rimanere leggibili tutto l'anno
(minimo).

2. Io mi autodefinisco EREMITA URBANO giacché io non sono il classico
eremita che vive in una grotta, senza luce, acqua e gas (forse lo sarei se
dovessi lavorare per mantenermi tutto :). Io in aggiunta non sono nemmeno
l'eremita che si estranea da tutti e vive chiuso in casa. Solo che io non do
confidenza a chi mi si avvicina e vuole parlare con me (in pratica io sono
uno che anche se è in mezzo alla gente, guarda dritto e pensa ai CAZZI
SUOI), le persone a cui voglio stare vicino me le scelgo accuratamente ed in
maniera molto selettiva. Non mi piace chiacchierare dicendosi sempre le
solite cose. Non mi piace parlare su quello che si viene a sapere
dall'informazione pilotata (attività favorita dagli utenti di Usenet. Senza
informazione non avrebbero argomenti di cui parlare). Non mi piace parlare
degli altri, specie alle loro spalle (non mi piacciono i pettegoli). Non mi
piacciono le persone che parlano troppo, non mi piacciono le persone che
pretendono quasi di essere ascoltate per forza anche quando a te non
interessa una SEGA e/o che per attaccare discorso iniziano a parlare del
tempo. Non mi piacciono le persone che cercano i divertimenti. Non mi piace
chi vive con l'unico scopo di togliersi le soddisfazioni (Non mi piace chi
dice: Se mi togli i vizi cosa vivo a fare?). Non mi piace chi non sa vivere
con poco. Preferisco star lontano dalla gente che non conosco, per evitare
che una persona mi si avvicini prima del dovuto, altrimenti mi tocca
mandarla in CULO, nel caso che lei non mi piaccia ma che continui a starmi
vicino.
Basta questo per far capire come mei mi definisco EREMITA URBANO? :)

3. Io spammo sul forum di Azzurra, ma se lo visiterete per leggere i miei
messaggi non ne vedrete neppure uno. Difatti se io spammassi i miei messaggi
inviandoli in pubblico, per l'amministratore sarebbe facile eliminare tutti
i miei messaggi dopo neanche 5 minuti, inibendo di leggerli alla quasi
totalità degli utenti. Al contrario io 'spammo' messaggi privati dimodoché
restino visibili all'interessato finché lui non decide di eliminarli... Ma
voglio che sia l'interessato a decidere che siano fastidiosi e
conseguentemente eliminarli e non altri per lui.


4. L'amore ed il sesso per me sono micidiali droghe dato che ti danno
assuefazione e ti spingono a provare sensazioni che sfuggono alla tua
volontà e che quindi non riesci a controllare. Dato che io purtroppo
possiedo dei sentimenti troppo umani non sono adatto per trombare con una
donna dato che poi me ne innamoro (iniziando a provare bisogno di lei).
Trombare può essere un'attività molto divertente (nel caso non ci si imbatta
in malattie/infezioni veneree e/o dermatologiche), tuttavia essa è uno sport
proficuo solo nel caso si riesca a trombare solo con una testa (la CAPPELLA)
ed evitando di coinvolgere l'altra che contiene il cervello. Sfortunatamente
per me, ciò riesce solo alle persone che possiedono sentimenti del tipo
animale riuscendo ad accoppiarsi con tante ed a non sentirsi legato a
nessuna.
La negatività di sopraccitati istinti umani che vengono scatenati in me dal
sesso, sono: l'egoismo e la gelosia (voglio che la mia parner sia SOLO per
me; Non devono esistere parenti o amici), l'oppressione (voglio poter stare
con lei 24 ore su 24), l'apatia di fare qualsiasi cosa quando lei non è con
me. Il bisogno di starci sempre appiccicato. La perenne voglia di TROMBARE
appena sia possibile (in qualunque posto e qualunque ora, anche nel mezzo
del sonno notturno :).
A parte che tutti questi desideri non si sono mai realizzati tutti insieme
con una sola donna (e spesso vieni spinto anche a cambiare donna nella
speranza che i tuoi desideri si realizzino), c'è anche da considerare che
tanto l'amore passionale (l'eros) prima o poi finisce sempre e poi quando
ti verranno a mancare le cose a cui ti eri abituato, starai male come un
cagnaccio, magari finendo per cadere in una relazione solo per mancanza di
FICA (assuefazione da sesso), continuando a stare un po' bene e un po'
male (cento giorni di star bene non valgono la pena di star male un giorno).
Ma io quan do ho voglia di TROMBARE ed ho il CAZZO DURO mi sparo una bella
SEGA e mi passano tutte le ruzze (andando anche in CULO alla FICA).

5. Le leggi sono tutte inutili IN OGNI CAMPO! Le leggi sono fatte dagli
individui avidi che non hanno mezzi efficienti per guadagnare soldi (dato
che per loro i soldi sono tutto) od esporsi al centro dell'attenzione e
vogliono limitare chi li ha, per paura di essere inferiori (vedi 'par
condicio', conflitto di interesse, ecc., oppure da coloro che non hanno
abbastanza cervello da difendersi da soli evitando di esporsi ai pericoli.
Riguardo alle leggi in ambito finanziario/economico vorrei sapere come mai
qualcuno si arrabbia tanto su concussione/corruzione/'aggiotaggio' anche nel
caso non sia denaro pubblico (il denaro pubblico derivante dalle tasse non
dovrebbe neppure esistere). Chi denuncia queste azioni ritenute illecite lo
fa solo perché lui non ha abbastanza soldi per ottenere ciò che vuole,
altrimenti se ce li avesse sarebbe il primo a farle. In ogni caso, chi ha
bisogno di soldi per ottenere le proprie soddisfazioni io ritengo che non
valga un CAZZO senza di essi, per tale motivo io non mi lamento del fatto
che uno otten ga denaro in modo illecito o criminale, ecc., perché di fatto
non mi sento certamente inferiore a lui, ma anzi tuttaltro.

Sei un fan del Saitta? Sei un suo denigratore/oppositore/criticatore? Lui
avrà piacere di rispondere ai tuoi
apprezzamenti/quesiti/dubbi/critiche/perplessità/curiosità, se tu gli
scriverai tramite posta ordinaria a:
Alessandro Saitta - via Cassarello, 131 - 58022 - Follonica(GR). (Gli
interventi ricevuti saranno poi trascritti e diffusi su Usenet con le mie
risposte).




Fine.

Alessandro Saitta
Via Cassarello, 131
58022-Follonica(GR)
Tel. 338 7527570
[Claudio] diesel prematurato
2005-09-04 07:37:31 UTC
Permalink
Post by Uno Qualunque
NEW YORKContestato lo shopping di Condoleezza «Come osa comprare scarpe di
lusso?»
....l'irak era lontano, ma quando la distruzione l'hai in casa le cose
cambiano ;-)
--
Claudio ICQ 150632298

"....a parte che io non mi fido di una donna che sa postare su Usenet!"
(Il Mela)


Dall'alto della carica di fidel-consigliere dell'antani vi invito
all'ascolto di http://snipurl.com/b5cv e a
visitare il sito dell MSTC http://ilovemiliofede.altervista.org
Continua a leggere su narkive:
Loading...